Sagra di San Martino a Sottomarina

Sagra di San Martino

NATALE

Sagra di San Martino

L’11 Novembre Sottomarina festeggia il proprio Santo, un evento al quale viene attratta molta gente, l’evento dura 3 giorni a partire da Sabato 9 Novembre in occasione del weekend.

Durante il periodo della festa inoltre consigliamo di visitare le pasticcerie,
che per tradizione creano anche un dolce che rappresenta San Martino a cavallo.

La festa:

festa di san martino

La festa comincia Sabato 9 Novembre e coinvolge sopratutto la Via San Marco ( dove si trova vicino anche la Chiesa di San Martino), che partendo da Campo Cannoni raggiunge Piazza Todaro piena di vari stand e intrattenimenti.

LE LOCATION:

Campo Cannoni sarà il luogo dove verranno allestite le giostre ed i vari venditori di zucchero filato, poc corn, ciambelle zuccherate con Nutella e molti altri dolci.

In Via San Marco avranno luogo i mercatini, che oltre a deliziare i palati con i vari stand di dolciumi , castagne ed ottime piadine , saranno un ottim occasione per fare un pò di shopping da Venerdi 9 fino a Lunedi 11 Novembre.

In Piazza Todaro un doppio appuntamento:

Il primo nella scuola Todaro dove ci sarà la 16° Mostra Micologica con apertura ufficiale Sabato 9 Novembre alle 15 e con chiusura alle 19 circa e Domenica dalle 9 fino alle 12:30 e dalle 15:30 fino alle 19 per poter vedere numerosi funghi velenosi e commestibili.

mostra micologica chioggia

Mentre Domenica 10 Novembre a partire dalle 10, sempre in Piazzo Todaro l’appuntamento è con SAPORI IN PIAZZA, un evento folcloristico con la possibilità di degustare i prodotti locali .

sagra di sottomarina

Una festa per tutti insomma, per i più piccoli che si divertiranno sulle giostre
ed anche per i più grandi che avranno l’occasione di assaggiare le varie specialità degli stand.

Infine un pò di storia…

san martino sottomarina

San Martino è nato in Ungheria nel IV secolo, trasferitosi poi a Pavia in giovane età.
Figlio di un militare entrò anche lui a far parte dell’esercito ed a 20 anni durante una ronda notturna invernale, vide un povero seminudo.
Martino per la sua generosità tagliò in due il suo mantello e decise di darne una parte al mendicante per scaldarlo.
La notte seguente a Martino apparve in sogno Gesù con la metà del suo mantello che diceva agli angeli:
Ecco qui Martino , il soldato romano che non è battezzato, egli mi ha vestito.

Il mattino seguente Martino si svegliò con il mantello ancora intero.
L’episodio gli cambiò la vita e dal quel momento si converti al cristianesimo diventando poi nel 371 il Vescovo di Tours.

Morto l’8 Novembre del 397 viene celebrata la sua festa il giorno 11, giorno del suo funerale.

Dove Soggiornare durante la Sagra di San Martino:

Booking.com