Site icon Weekend a Chioggia e Sottomarina

Cosa vedere a Chioggia

Chioggia vista dalla laguna veneta

Il centro storico di Chioggia.

Se avete deciso di fare un giro a Chioggia, forse saprete già che è una città con una storia millenaria
alle sue spalle, una delle città che hanno contribuito alla difesa della Laguna di Venezia.
Mentre si passeggia tra Palazzi e Monumenti storici, si vede allo stesso tempo la storia delle sue
abitazioni, ma anche una città piena di vita!

Una città in movimento, con negozi di marchi famosi, bar e lo splendido corso per passeggiare in
centro (passeggiate dette simpaticamente vasche, in quanto ricorda l’avanti-indietro dei nuotatori in
piscina) dove si arriva alla famosa Pescheria al Minuto.

L’articolo continua in un altra pagina dove si parlerà di Sottomarina e per chi infine fosse
appassionato di sole e mare può consultare la nostra pagina dedicata alla
spiaggia di Sottomarina e Isola Verde.
Alla fine di questo articolo inoltre troverete il video di Italia Coast to Coast che racconta l’esperienza da turista a Chioggia.

Cose da fare a Chioggia:

Le 10 zone da visitare nel centro storico di Chioggia

1 – Il complesso del Duomo
2 – Palazzo Goldoni
3 – Rione San Giacomo
4 – Il Munificio
5 – La Pescheria di Chioggia
6 – La torre di Sant’Andrea (la torre con L’orologio più antico al mondo)
7 – Piazzetta Vigo
8 – Isola di San Domenico
9 – Palazzo Grassi
10 – Riva Vena

Ed appena fuori dal centro storico:
Il Mercato Ittico di Chioggia

PARTIAMO!

Cosa vedere a Chioggia:
Partendo da Campo Marconi (dove è presente il Museo Civico della Laguna Sud), si cammina in
direzione della storica Porta Garibaldi (l’unico accesso alla città di un tempo) e proprio quando si è
in cima al ponte si può avere un assaggio della piccola Venezia:

Guardando nel lato di sinistra vedrete il Canale Perotolo con l’omonima piazzetta:
Da qui si può vedere il “Sagraeto“, con il simbolico Refugium Peccatorum, l’insieme di statue con al
centro la Madonna con il Bambino, qui i condannati a morte si fermavano per l’ultima preghiera.
La Madonna al centro coperta da una cupola dorata è la statua più toccante, molti pittori e fotografi
infatti vengono attratti proprio da questa statua e dal caratteristico paesaggio che la circonda, il
tutto affiancato a destra dalla Cattedrale di Santa Maria Assunta.

Restando ancora sopra il ponte di Porta Garibaldi (detto anche Torre di Santa Maria), guardando
dal lato destro si vede il Canal Vena con l’omonima fondamenta e il Ponte della Cuccagna.

IL CENTRO STORICO DI CHIOGGIA, RIONE DUOMO

Passando il ponte di Porta Garibaldi, ci dirigiamo verso il centro dove a sinistra come avrete già letto
prima, ci affianca il complesso del Duomo di Chioggia .
Nella cattedrale sono conservate le reliquie dei Santi Patroni di Chioggia (Felice e Fortunato)
e si possono ammirare il battistero del 1700 , l’altar maggiore e le tele alle pareti della chiesa.

Qualche metro più avanti la piazza ed il campanile che ne
prendono il nome.
Nel Campanile del Duomo noterete delle sculture intagliate
sul marmo che ricordano la sosta di Papa Alessandro III nel
XII secolo su questi scalini.

Sempre nella piazzetta oltre al campanile, troveremo il
Battistero (Chiesa di San Martino),
costruito dagli abitanti di Sottomarina che si rifugiavano
durante la guerra di Chioggia.

Man Mano ci avviciniamo al centro e già da qui iniziano i
primi negozi e i Bar dove potrete divertirvi con la musica
dall’Happy Hour fino a sera.

Di fronte a Piazza Duomo c’è la piccola
Chiesa dei Santi Apostoli Pietro e Paolo.

Proseguendo dritti oltre un piccolo tratto di portici, vedrete: a sinistra la Chiesa di San Francesco ,
mentre dalla parte opposta della strada, la celebre :

Casa di Carlo Goldoni.

La storica casa del padre della commedia italiana che ha dato vita alle Baruffe Chiozzotte.

Proseguendo, si potrà notare come si è circondati da vetrine, sia sotto i portici (ottima passeggiata
da sfruttare a Chioggia quando piove) che dall’altra parte della strada.

IL CENTRO STORICO DI CHIOGGIA: RIONE SAN GIACOMO

Il prossimo monumento che troverete davanti:
è la Chiesa e il campanile di San Giacomo, dove davanti a se, si trova una statua dedicata ai caduti.
Da vedere nella Chiesa l’effigie della Madonna della Navicella , mentre all’esterno la particolarità è
che ha due campanili, detti anche :EL PARE E EL FIO .

Questo è il punto più vissuto, infatti numerosi locali attirano per il famoso Spritz e da qui inizia il
Corso del Popolo (quello delle vasche, ricordate 🙂 )?

Poco più avanti vedrete il Palazzo della Loggia (sede Polizia Municipale), seguita dal caratteristico
stendardo di Chioggia e pochi metri più in là dal Municipio.

Se vi fermate dove dello stendardo girando intorno a voi vedrete Palazzo Penzo:
un edificio bianco con finestre in stile veneziano(più internato in una piccola calle noterete anche il Palazzo Venier)
il Corso del Popolo dove siete e la Piazza XX Settembre.

DOLCE?

Nella Piazza appena nominata è presente una Gelateria Cremeria tradizionale, si perchè qui si fanno
le Creme Fritte,
un dolce caldo da passeggio che ormai fa parte della tradizione chioggiotta e vale la pena assaggiare!

Sempre nella Piazza si trovano degli edifici che ricodano la sede
del Fondaco delle Farine, vicino poi si trova la
Pinacoteca Ss.ma Trinità, affiancata da 2 ponti:

lo storico Ponte Filippini, con l’omonima chiesa che si vede
dall’altra parte del canale, ed un ponte in legno accessibile a tutti,
in modo che chiunque senza fatica possa raggiungere l’altra
sponda la Riva Vena.

PASSEGGIANDO PER CHIOGGIA: ZONA MUNICIPIO

Ma ritorniamo al Corso del Popolo, teniamo il Municipio alla nostra destra (se la passeggiata fosse di sera, allora il Municipio
sarà illuminato di diversi colori a seconda dell’occasione offrendo
un bellissimo colpo d’occhio) ; proseguiamo la camminata ed
appena finisce il Municipio ci ritroviamo in Piazza Granaio.

LA PESCHERIA DI CHIOGGIA

Piazza dove si trova anche l’omonimo Palazzo Granaio,
adiacente alla Pescheria al Minuto, una delle pescherie più
complete riguardo alla scelta.

Una tappa alla pescheria che lascierà il visitatore soddisfatto,
oltre alla sua bellissima entrata storica si trova a fianco del
Ponte della Pescheria, ma anche per le varietà di pesce.

La pescheria apre tutti i giorni (compreso la domenica)
esclusi: i lunedì, Capodanno, Pasqua, Pasquetta, Ferragosto,
Natale e S. Stefano.

Orari di apertura: dalle ore 07.00 alle ore 13.00.

Tornando in Corso del Popolo, rivolgendo lo sguardo verso le abitazioni, tra un portico e l’altro,
vedrete la Calle Zitelle e dopo pochi passi sarete davanti all’Auditorium San Nicolò,
un edificio storico, dove qualsiasi opera di musica si viene a vedere, si rimarrà attratti per
l’atmosfera che infonde.

COSA VEDERE A CHIOGGIA

RIONE SANT’ANDREA

Proseguiamo il nostro tour per il centro storico di Chioggia, (tra numerosi ristoranti nel Corso e per
le Calli, ovviamente specialità pesce).
ed un centinaio di metri più avanti troviamo la Chiesa di Sant’Andrea.

Chiesa adiacente non ad una torre, ma alla Torre, difatti
questa è la Torre dell’Orologio più antica al Mondo!

Per chi viene a visitare Chioggia sicuramente una tappa
obbligatoria!

A destra della Chiesa di Sant’Andrea una piccola strada che
porta alla Fondamenta Marangoni:

uno spiazzo dove a sinistra  si vede il Ponte di Sant’Andrea, a
destra l’uscita della pescheria al minuto e nel mezzo tutte le
imbarcazioni dei Chioggiotti, vedendo anche
Fondamenta Canal Vena (Riva Vena) dall’altro lato del
canale.

ZONA “VIGO”

Tornati nel Corso del Popolo proseguiamo un altro pò fin che non ci troviamo con 2 edifici storici
sulla nostra destra:
il primo di una tonalità sul rosso è il Palazzo Morosini(attualmente sede dei servizi sociali)
il secondo molto elegante che non passa sicuramente inosservato è il Palazzo delle Figure.


Di fronte a loro Palazzo Naccari si eregge sopra i portici.

La camminata continua trovandoci davanti la Colonna di Vigo, dove in cima a questa è situato il
Leone Marciano :
Simile a quello posto in Piazza San Marco a Venezia, ma per le sue dimensioni chiamato
ironicamente gato de ciosa.

Passata la Colonna ci ritroviamo nella Piazza Vigo:
qui colpisce il panorama dello specchio d’acqua che ci si trova di fronte.

Essendo situata nella parte meridionale della Laguna Veneta da questo punto di Chioggia con le belle
giornate si vede l’Isola di Pellestrina situata più a nord, guardando verso est invece si può vedere la
diga di Sottomarina verso il Mare.

Questo punto è un luogo di via vai, chi passeggia per la piazza e chi scende dai vaporetti delle Isole vicine.
A destra il Ponte di Vigo, il ponte per eccellenza di Chioggia,
un’elegante scalinata che porta fino in cima, tanta eleganza che è una della mete preferite dai
fotografi per scattare foto agli sposi, la vista è spettacolare tra storia e paesaggi da ogni parte che ci si gira.

VERSO SAN DOMENICO

Passato il Ponte di Vigo ci ritroveremo dritti all’Oratorio Santa Croce(ora sconsacrato), ed Alla Calle
sempre dallo stesso nome: Santa Croce

Calle Santa Croce

Proseguendo dritti per la Calle infine ci troveremo davanti un’altro bellissimo spettacolo: Fondamenta San Domenico (chiamato da molti locali Riva Mare).
Ponte, Isolotto (di cui la Chiesa) e canale ne prendono il nome stesso di San Domenico; la Chiesa di
San Domenico inoltre custodisce il Cristo dei Pescatori, un’opera la cui particolarità è che può essere
triste o sollevato a seconda dell’angolatura da cui si vede.

IL CENTRO STORICO DI CHIOGGIA: LA RIVA VENA

Tornando davanti all’Oratorio Santa Croce proseguiamo verso Riva Vena, una delle più tipiche rive
di Chioggia; dopo qualche decina di metri troveremo Palazzo Grassi, un Palazzo Bianco con colonne
caratteristiche e atracchi da “gondoliere” che si affaccia di fronte ai Palazzi Morosini e Delle Figure.
Un Palazzo che oltre alla sua storia oggi viene molto spesso usato per eventi importanti e mostre
visto il suo ampio giardino interno.
Qui ha sede anche il Museo di Zoologia Adriatica Giuseppe Olivi che conserva lo squalo elefante,
un esemplare di 8 metri di lunghezza e del peso di 20 quintali!

Continuando la passeggiata, all’altezza del primo ponte (Ponte Caneva)
troveremo Palazzo Mascheroni Lisatti, un altro Palazzo storico di Chioggia, particolare per il suo
aspetto e per i suoi camini storici.

Un p’ò più avanti il Ponte Sant’Andrea, con l’omonima Chiesa vista da dietro;
proguendo sempre per Riva Vena passando sotto i caratteristici portici vedremo dall’altra parte la Pescheria di Chioggia:
il Mercato del Pesce al minuto visto in precedenza e vicino il ponte che ne prende il nome.

PER RIVA VENA…..

Se si fa questo percorso di mattina troverete anche le caratteristiche bancarelle che riempiono la Riva Vena.

Girando per Calle Santa Caterina si troverà anche la stessa Chiesa da cui da il nome; proseguendo
per la Riva invece dall’altra parte del Canale si vedrà il municipio, che di sera è sempre illuminato
come dicevamo prima a seconda dell’occasione.

Poco più avanti la bellissima Chiesa dei Filippini con l’omonimo ponte di fronte,
Chiesa dove appena girando l’angolo a sinistra (nella calle Giuseppe Veronese) si può notare un
dipinto di Padre Raimondo Calcagno.

Nella Riva Vena il nuovo ponte di legno, realizzato per le carrozzine rende possibile a tutti di passare al Corso del Popolo,
Affiancando la Pinacoteca SS.ma Trinità e avendo una visuale della Chiesa di San Giacomo unica.

Dopo tutto questo troveremo il Ponte di San Giacomo, un punto dove molti turisti scattano una foto
per la tipicità della Riva Vena, una zona tanto storica quanto vissuta ancora oggi.

NORD SUD OVEST EST?

Nel Ponte di San Giacomo si può proseguire a destra tornando verso il Corso del Popolo , a sinistra
invece si prosegue il percorso verso Sottomarina.

Dove subito dopo il Canale San Domenico potrete vedere sulla vostra sinistra il grande Mercato Ittico
di Chioggia , il mercato all’ingrosso con un giro d’affari mondiale e che è anche possibile visitare
nelle ore notturne durante le trattative con dei tour guidati.

Se dal Ponte di San Giacomo invece si prosegue dritti si  va verso il complesso dei Salesiani, dove si
arriva per Riva Vena lasciando sulla destra i ponti Scarpa, Zitelle Vecchie e Cuccagna.

In questo tragitto noterete la Calle Seminario, una una Calle dove si può vedere Chioggia senza auto,
si potrebbe dire allo stato puro.

L’ultima calle della Riva Vena (Don Bosco) conduce alla Chiesa Salesiani, al suo oratorio ed anche al
Cinema e Teatro Don Bosco.

Fatta anche questa tappa è l’ora di tornare al Bar e Ristorante che più vi ha convinto nel centro storico di Chioggia!
Per proseguire la giornata con aperitivo e cena di pesce in questa fantastica città !

Stai pensando di Soggiornare a Chioggia?

Guarda la nostra pagina degli Hotel

Stai per partire in vacanza e cerchi una valigia?
Clicca qui e scopri quella che fa per te!

Booking.com

Qual’è il periodo migliore per visitare Chioggia? Guarda la nostra pagina con i consigli per pianificare la tua vacanza!

Exit mobile version